Fotografia
La fotografia come arte e strumento per le arti: la magia di Norman Rockwell

NORMAN ROCKWELL, LA FOTO PREPARATORIA E IL RISULTATO PITTORICO

25/01/2014
Simone Poletti
1 commento ]

La fotografia come arte e strumento per le arti: la magia di Norman Rockwell

Norman Rockwell è stato uno dei più importanti illustratori della storia, forse il più grande fra i contemporanei, sicuramente quello che, più di tutti, ha saputo interpretare una certa America rurale e provinciale.

Un’America fatta di buoni sentimenti e piccoli gesti meravigliosi, rivisti a volte con un’ironia acuta e dolcissima. Anche se non sono particolarmente sensibile alla retorica e anche se alcuni soggetti suonano, oggi, forse un po’ ingenui, devo dire che amo tantissimo Rockwell e la sua visione del mondo.

Rockwell mi ha accompagnato nei miei primi anni da giovane illustratore inesperto e acerbo, le sue fantastiche scene corali mi hanno prima motivato enormemente nell’intraprendere la strada dell’illustrazione e poi, in seguito, mi hanno fatto capire che non possedevo lo stesso talento e che non avrei mai potuto ambire a quei risultati. E se non potevo diventare bravo come lui, che senso aveva fare l’illustratore? Insomma, se ho fatto il pubblicitario invece dell’illustratore, se sono diventato un ritoccatore professionista e se oggi sono qui a tediarti con tecniche di post-produzione e sproloqui sulla bellezza delle maschere e dei livelli… beh, è colpa di Norman Rockwell e del suo inarrivabile talento 🙂

Il negozio del barbiere in tutta la sua magia © Rockwell Museum

Ancora oggi, non posso trattenere un sorriso e una mezza lacrimuccia quando vedo i suoi bellissimi e paciosi Babbo Natale, intenti a leggere le letterine dei bambini o a consegnare migliaia di pacchi.

LEGGI TUTTO >>

Fotografia
Ambarabàciccìcoccò…

FARE LA CONTA

24/06/2013
Simone Poletti

Ambarabàciccìcoccò…

Ricordi di essere stato fra i giocatori scelti per una partita di pallone, o di pallavolo, o di basket in uno di quei fantastici campetti di terra o d’asfalto, senza reti e con i pali un po’ storti?

Beh, credo che sia capitato a tutti, almeno una volta nella vita,  di essere fra quelli in attesa di sapere se sarebbero stati scelti per primi o per ultimi, con quella sottile ansia e quel mantra nella testa “sceglimè sceglimè sceglimè”.

E forse ti sarà capitato anche di essere “dall’altra parte del dito” e cioè fra quelli, i “Capitani”, che sceglievano gli amici dividendoli in due squadre. E allora, chi scegliere? Meglio Marco che è il tuo miglior amico o Andrea che è il più grosso di tutti e nessuno riesce a fermarlo? Meglio Paola che ha un bagher infallibile o Sara che ieri ti ha regalato la sua merenda?

Ricordi? In base a cosa sceglievi? Amicizia, simpatie e antipatie, in base all’umore del giorno o dopo una accuratissima disamina tecnico tattica delle risorse umane a disposizione? Oppure facendo una di quelle fantastiche conte in rima? Ambarabàciccìcoccò… LEGGI TUTTO >>

Tecnica Post-Produzione
Quel buon sapore di fotografia fresca…

STILL LIFE FOOD, NON SOLO LUCE E COLORE!

10/06/2013
Simone Poletti
6 commenti ]

Quel buon sapore di fotografia fresca…

Hai mai assaggiato una fotografia? Ti è mai capitato di assaporarne il gusto speziato e di annusarne voracemente il profumo intenso ed invitante?

No, non sto parlando dei fanatici dei solventi che annusano lascivi pennarelli e benzina… non parlo di chi annusa la carta e la stampa con sguardo sognante e perso nel vuoto… parlo di quel buon sapore e del profumo fantastico di certe fotografie di food, quando sono ben fatte, e postprodotte con perizia!

Mi occupo di gestione delle immagini da oltre 20 anni, e in tutto questo tempo mi è capitato di lavorare su scatti di fotografi eccezionali e di fotografi meno bravi, ho corretto foto di moda, di reportage, di paesaggio. E poi ritratti, matrimoni, still life fashion, foto tecniche, foto sportive, automotive, foto per la pubblicità e anche le foto delle vacanze, mie e dei miei amici…

Ma mai, nemmeno nella foto pubblicitaria più complessa, ho visto tanto lavoro di preparazione del set, delle luci e del soggetto come in uno scatto di still life FOOD. LEGGI TUTTO >>

Recensioni
Per foto flash… Profoto flash!

FLASH MONOTORCIA KIT PROFOTO D1 1000 AIR

03/06/2013
Simone Conti

Per foto flash… Profoto flash!

Ultimamente sto lavorando in modo piuttosto intenso al prossimo corso avanzato di fotografia che avrà come tema la foto still life food. Ovviamente in questo tipo di situazione il flash è uno strumento molto comodo… diciamo indispensabile! Come saprai, se ci segui già da un po’ di tempo, per me usare il flash è “come andare a nozze” (“a nozze” come sai vado piuttosto spesso! 😉 N.d.R.), quindi quale migliore occasione per unire due mie grandi passioni? Adoro usare il flash e amo realizzare foto still life food, anche perché in genere, durante e dopo tocca anche assaggiare qualcosa!

Quando si tratta di flash non faccio tante distinzioni: utilizzo tutto il materiale possibile, magari miscelando anche strumenti di marche e tipologie differenti. Mi capita di scattare con flash da studio, luci continue, flash a slitta e, alle volte, anche di mettere tutto assieme se occorre.

Recentemente mi è capitato di fare scatti still life in location all’interno di un ristorante. Anche se fosse stato possibile spostare lo chef, sarebbe stato impossibile spostare la cucina visto che è dotata di attrezzature estremamente particolari per la cucina a bassa temperatura necessarie alle preparazione dei piatti: gli scatti in location si sono rivelati pertanto necessari.

Proprio in quei giorni avevo a disposizione dei flash da studio monotorcia di Profoto D1 Air e così mi sono detto: «quale migliore occasione per fare un bel test e vedere come si comportano?».

LEGGI TUTTO >>

Recensioni
Per una volta niente flash a slitta… o quasi!

PROFOTO ACUTE2B 600 AIRS + CANON SPEEDLITE 430EX MKII (AIRSYNC + POCKETWIZARD)

23/08/2012
Simone Conti
3 commenti ]

Per una volta niente flash a slitta… o quasi!

Qualche tempo fa sono riuscito finalmente a mettere le mani su una cosa che da tanto tempo avevo intenzione di provare. Era da diverso tempo che avevo una voglia matta di provare, direttamente sul campo, a scattare con flash da studio a batteria per cercare di capire se possono essere utili nel mio lavoro. Volevo anche verificare se fosse facilmente possibile utilizzarli assieme ai miei fidi flash a slitta (lo sai che sono fissato! 😉 ) o addirittura sostituirli nel corso di un lavoro concitato e veloce come quello del fotografo matrimonialista. A volte fa comodo avere con se tanta luce… magari in certe situazioni può far comodo “spegnere il sole” e avere un bel generatore come in studio non sarebbe male… Ho avuto la fortuna di poter provare il Kit portatile AcuteB2 AirS di Profoto durante un evento alcune settimane fa e… vuoi sapere come è andata?

LEGGI TUTTO >>