News ed Eventi
Un Secolo di Grande Fotografia

PALAZZO MAGNANI: UN “INTERMEZZO” DA FOTOGRAFARE

21/05/2014
Gloria Soverini

Un Secolo di Grande Fotografia

Chi siamo non può essere distinto da dove veniamo
M.Gladwell

Amiamo la Fotografia e ne seguiamo gli sviluppi; siamo sempre in cerca della novità e delle tecnologie più avanzate. Ottiche migliori, macchine fotografiche dal sensore più grande; velocità, multimedialità, facilità di utilizzo.
Ma chi meglio degli amanti dello scatto sa che è importante guardarsi indietro, di tanto in tanto, per capire a che punto siamo arrivati? Al di là della pura curiosità, o della conoscenza “enciclopedica”, c’è anche chi si guarda indietro per cercare di appropriarsi di tecniche in disuso, o per cogliere quelle atmosfere passate, quegli sfocati e quel senso “di una volta”, che non sempre si ritrova nel digitale.
Sei anche tu fra questi?

Che lo si faccia per un motivo o per l’altro, guardare indietro non è mai solo un atto nostalgico; si gira lo sguardo per vedere da dove veniamo e capire a che punto siamo… Ecco perché ho scelto la citazione di Malcolm Gladwell per aprire questo articolo 😉

Domenica ho visitato la mostra “Un secolo di grande fotografia” ospitata a Palazzo Magnani nel cuore di Reggio Emilia; organizzata dalla Fondazione Palazzo Magnani e dal Museo d’Arte Moderna di Salisburgo e curata da Margit Zuckriegl e Walter Guadagnini, l’esposizione raccoglie una selezione di 150 immagini tra le oltre 600 della collezione “FOTOGRAFIS” di Bank Austria – Gruppo Unicredit, acquisite in una decina d’anni dal 1975 al 1985 e da allora mai smembrata.
Unica nel suo genere, questa mostra racconta la storia della fotografia sin dalle sue origini, per giungere agli Anni Settanta del secolo scorso; un viaggio che comincia da Nadar e termina (nelle sale del piano inferiore) con alcune immagini di Diane Arbus e Arnulf Rainer (per citarne alcuni). LEGGI TUTTO >>

Fotografia
UNA PRIMAVERA DA SCATTARE (e POSTPRODURRE)

È PRIMAVERA! – FOTO EOFDREAMS.COM

04/04/2014
Simone Poletti

UNA PRIMAVERA DA SCATTARE (e POSTPRODURRE)

È primavera, siamo tutti più buoni! No, non era così vero?

È primavera, svegliatevi bambine! Così è un po’ meglio… ma, in realtà…

È primavera, è ora di scattare! E di postprodurre.

Infatti, la primavera di FotografiaProfessionale è veramente un’esplosione di colore, di luce, di contrasto, di inquadrature. Di fotografie insomma, di tantissime fotografie da scattare e ritoccare.

La nostra primavera inizia il 12 e 13 Aprile a Lerici, per un fantastico workshop di due giorni sulla FOTOGRAFIA di PAESAGGIO con me, Simone Conti e il nostro ospite d’eccezione: il fotografo paesaggista Francesco Gola! Mentre ti scrivo abbiamo quasi raggiunto il numero massimo di iscritti, ma un paio di posti dovrebbero ancora esserci!

Io, lo ammetto, sono già carichissimo: in modalità “bambino col gioco nuovo”, ho comprato filtri ND come se piovesse e un bel telecomando per le lunghe esposizioni… Non vedo l’ora di andare a caccia di luce e di inquadrature, e non vedo l’ora di sfruttare al meglio lo spazio che dedicheremo alla postproduzione per insegnarvi tantissimi trucchi utili!

Se vuoi essere dei nostri, ti puoi iscrivere seguendo il link qui sotto… non ti assicuro che, quando leggerai questo articolo, ci saranno effettivamente ancora posti disponibili, ma io fossi in te… proverei 😉

 

Ma è solo l’inizio!

Infatti, la nostra primavera proseguirà, sempre nel mese di aprile con DUE VIDEO-CORSI e UN EBOOK nuovi nuovi! LEGGI TUTTO >>

News ed Eventi

FOTOGRAFIA EUROPEA 2014: CI SIAMO ANCHE NOI!

31/03/2014
Gloria Soverini

Fotografia Europea 2014: ci siamo anche noi!

“La fotografia non si limita a immobilizzare lo sguardo, ma lo trattiene restituendogli un movimento, un contrattempo che lo assorbe in se stesso e lo restituisce all’incanto della sua visione. Immagini che rivelano l’infinità del mondo e l’infinità interna dello sguardo. Il tutto riflesso, per un attimo senza fine, nei nostri occhi, che si fanno specchio del mondo.”
Ecco il concept di “Vedere. Uno sguardo infinito“, il tema della nona edizione di Fotografia Europea

Il punto di partenza è l’insegnamento di Luigi Ghirri: la possibilità, attraverso l’immagine, di guardare al mondo come non lo si è mai fatto prima.

Fotografia Europea parte alla grande con le giornate inaugurali dal 2 al 4 maggio, mentre le mostre proseguiranno fino al 15 giugno; potrai vedere da vicino le fotografie di Luigi Ghirri, di Sarah Moon, Herbert List, quelle del Circuito OFF, e l’attesissima mostra di 150 scatti della collezione Fotografis Bank Austria con scatti di Man Ray, Paul Strand, André Kertész, Edward Weston e tanti altri.

Tra conferenze, spettacoli ed eventi, durante le giornate inaugurali ci siamo anche noi, con i SEMINARI GRATUITI di FotografiaProfessionale! LEGGI TUTTO >>