Fotografia
Confronto… sempre!

ANCHE LA SECONDA MACCHINA OGNI TANTO FA QUALCHE SCATTO!

26/05/2014
Simone Conti

Confronto… sempre!

Ultimamente mi sono trovato spalla a spalla con fotografi con i quali non lavoro abitualmente. Sono amici, conoscenti, collaboratori in altri ambiti. Negli ultimi due mesi mi sono trovato a riconsiderare alcune metodologie operative che nel tempo si erano sedimentate forse un po’ troppo. Come si suole dire… squadra vincente non si cambia!

E se non fosse così? Se potessi vincere meglio altrove o giocando in modo diverso? Non pensi che sarebbe fantastico?

LEGGI TUTTO >>

News ed Eventi
Shoot to Thrill MkIV: ‘azzarola che giornate!

© ANDREA RABISSI – SHELBY

15/07/2013
Simone Conti
1 commento ]

Shoot to Thrill MkIV: ‘azzarola che giornate!

È stato un workshop piuttosto lungo. Le due giornate hanno avuto inizio al mattino presto e si sono concluse a tarda sera, ma quanta energia!

Oggi devo dire che sono un filo stanco, ma decisamente soddisfatto! Sono qui in studio a cercare di mettere insieme gli ultimi tasselli di un progetto che affonda le sue radici in un’idea di diversi mesi fa e mi sono preso un piccola pausa per scrivere questo articolo. LEGGI TUTTO >>

Tecnica Fotografica
Shoot To Thrill in formato eBook, può interessare?

HENRI CARTIER BRESSON

04/07/2012
Simone Scurzoni

Shoot To Thrill in formato eBook, può interessare?

 

Leggere questo illuminante articolo del mio amico Simone Conti mi ha fatto tornare in mente una chiacchierata che abbiamo fatto poco tempo fa assieme ad alcuni partecipanti a Shoot To Trill, durante una pausa del workshop.

Si faceva un po’ di “filosofia” e si rifletteva sul fatto che ormai è impossibile non accorgersi di ciò che sta accadendo.

Fare fotografia – oggi – è qualcosa di diverso da quello che era qualche anno fa, ed è molto diverso da quello che era più di vent’anni fa. E il cambiamento, partendo dall’evoluzione tecnologica, sta pian piano investendo anche aspetti che attengono alle abilità che un fotografo deve avere oggi, che sono sempre più diverse da quelle di un tempo.

Mi spiego meglio.

LEGGI TUTTO >>

Tecnica Fotografica

UN’ESTATE DI FOTOGRAFIA E CORSI: RITOCCATORI CHE IMPARANO A FOTOGRAFARE E FOTOGRAFI CHE IMPARANO A RITOCCARE.

12/09/2011
Simone Poletti

Un’estate di fotografia e corsi: ritoccatori che imparano a fotografare e fotografi che imparano a ritoccare.

Non so come sia stata quest’esate per voi, per me è stata un’estate di riposo (ci voleva) di fotografia e di corsi.

Il mio “pane” è il fotoritocco, mi trovo benissimo con una tavoletta davanti e lo scatto di un gran fotografo da correggere…. la fotografia invece richiede, per me, un’applicazione costante per ottenere risultati apprezzabili. Come già detto in passato, dopo 20 anni dedicati alla postproduzione di immagini di altri, da qualche anno ho deciso di avvicinarmi alla fotografia con un approccio più pragmatico e professionale. Questo per capire meglio i processi che stanno dietro alla creazione dell’immagini ed essere poi più professionale ed efficace al momento della post-produzione.

Quello che era un approccio se vogliamo “utilitaristico” mi ha portato però a scoprire un sacco di cose della fotografia che non conoscevo, e che mi hanno rapito. Il fatto poi di essere circondato da fotografi Pro, sia nel lavoro di ritoccatore, sia nel team di FotografiaProfessionale, mi ha messo di fronte a “termini di paragone” piuttosto alti e difficili da eguagliare. Sono uno a cui non piace perdere (non sono proprio capace in realtà 🙂 e quindi l’unica soluzione è imparare, in fretta e bene. La combinazione fra curiosità e frustrazione ha trasformato rapidamente la fotografia in una passione, ho iniziato a divertirmi davvero tantissimo e in un paio d’anni sono “entrato nel tunnel” di corsa, facendomi prendere dalla “febbre” della fotografia…

Avere tanti fotografi professionisti fra gli amici e i collaboratori di FotografiaProfessionale, oltre ad essere uno sprone a migliorare, è anche una gran risorsa: una miniera di consigli e “dritte”, una fonte inesauribile di aggiornamenti, un magazzino enorme di attrezzature da farsi prestare 🙂

Quindi per me è stata l’estate della sperimentazione degli accessori per il flash: bouncer, riflettenti e un sacco di oggetti utilissimi che mi hanno permesso di ottenere dal mio Speedlite una varietà di luce che non credevo possibile.

È stata l’estate dei filtri ND, dell’acqua in movimento e dei tempi lunghi, dei ruscelli di montagna e dei piedi a bagno 🙂

È stata l’estate del corpo macchina nuovo e delle nuove ottiche… insomma, un’estate fotograficamente intensa, che per un ritoccatore è già un bell’impegno.

È stata anche l’estate in cui ho continuato a restituire il favore…

Mentre gli amici Pro contribuiscono alla mia formazione come fotografo, io continuo a contribuire, da Pro della post-produzione, alla formazione dei fotografi nel ritocco delle immagini.

Quindi è stata anche un’estate di nuovi corsi, a partire da Tecniche Avanzate di HDR, uscito alla fine del mese di luglio. Un corso molto interessante che affronta (finalmente) l’utilizzo dell’HDR in modo professionale e completo.

L’HDR è una di quelle tecniche che, a causa di un successo improvviso e di una popolarità inattesa, è diventata “di moda” e si è diffusa molto rapidamente. Tanto rapidamente da perdere di vista la qualità a beneficio della rapidità e da ignorare le basi tecniche necessarie ad ottenere un prodotto di livello professionale. HDR è diventata una parola di uso comune, ma le tecniche corrette per realizzare un HDR di qualità sono state ignorate, a favore di filtri e software che promettono risultati istantanei.

Questo corso rimette il treno sui binari, ristabilisce i giusti confini e prepara le fondamente per trasformare l’HDR in una tecnica in grado di produrre immagini di grande effetto e di grande qualità.

Questo corso porta avanti questo scambio fantastico di conoscenze e tecniche; uno scambio che permetterà a molti appassionati di fotografia di diventare fotografi di qualità e permetterà anche a molti eccellenti fotografi di padroneggiare la postproduzione allo stesso modo in cui padroneggiano lo scatto.

Avanti così, grandi novità stanno arrivando!

Per ora, buon lavoro a tutti!

Simone Poletti

Tecnica Fotografica

COMPOSIZIONE E TECNICA FOTOGRAFICA: LA POTENZA è NULLA SENZA CONTROLLO!

09/05/2011
Simone Scurzoni

Composizione e tecnica fotografica: la potenza è nulla senza controllo!

Molto spesso capita che mi venga chiesto quale macchina uso (la regina di tutte le domande: “meglio Nikon o Canon?” questa arriva sempre 🙂 ), e poi ancora che ottiche preferisco, se quell’obiettivo è più inciso di quell’altro, quanto costa questo, quanto costa quello…

Sono tutte domande comprensibilissime e curiosità più che legittime.

Anche io l’ho fatto per molti anni sperando che questo mi aiutasse a conoscere informazioni preziose, poi ho un po’ cambiato atteggiamento, e sono arrivato col tempo a credere fermamente che quasi nessuna delle risposte dica molto di più sul tipo di fotografo a cui le rivolgo.

 

(Ho detto “quasi nessuna”…  forse, ma proprio forse, la scelta di un’ottica rispetto ad un’altra può indicare un tipo di approccio e di stile, ma siamo comunque lontani dal centro del discorso, per me).

Quindi, se si tratta di semplice curiosità, ok.

 

Ma se il mio intento è di carpire informazioni da altri fotografi per migliorare me stesso, per crescere professionalmente, per ispirarmi, in una parola per “fare foto migliori”, non faccio più questo tipo di domande, e ho cominciato a farne altre.

 

Credo che le grandi immagini dipendano davvero in minima parte, se non proprio zero, da quanti megapixel ha il sensore o da quanto costa l’obiettivo. O dal fatto che scatti in RAW o JPG (però nel dubbio tu scatta RAW! 🙂 ).

E assolutamente non dipende dal fatto che usi Nikon o Canon!

Parlo per esperienza: il fatto che le tue foto diventino migliori non dipende (direttamente) dal comprarsi una macchina più costosa, o un obiettivo più luminoso, o da nessuna delle cose elencate qui sopra. Certo aiuta, ma non è mai una conseguenza diretta.

Charles Clyde Ebbets

L’altra sera, chiacchierando con un paio di amici (un fotografo professionista e un intelligente e sensibile appassionato) parlavamo di questa foto qui sopra, scattata ovviamente senza le possibilità tecniche a cui abbiamo accesso oggi.

Discutendo siamo giunti alla conclusione che una foto, per essere eccezionale, debba avere due caratteristiche.

Un fortissimo contenuto creativo e una realizzazione tecnicamente impeccabile.

 

Anima e tecnica. Il che cosa unito al come.

 

Attenzione: per tecnicamente impeccabile non intendo (solo) l’esposizione e la messa a fuoco, ma ben di più.

Intendo anche, e soprattutto, come l’autore ha gestito la disposizione degli elementi all’interno dell’inquadratura.

 

Sul primo aspetto, il che cosa, non mi permetto di soffermarmi. Parliamo di ispirazione, di talento, di visione creativa, di messaggi da convogliare all’osservatore. Sono cose troppo grandi e troppo importanti, e non credo che esista qualcuno in grado di dire “si fa così”.  Se esiste, lascio la parola a lui.

 

Sul come, invece, secondo me si può discutere. Si può andare alla ricerca di idee, accorgimenti tecnici, modi per ritrarre un soggetto che siano in grado di aiutarci a rendere al meglio l’impatto estetico dell’immagine, e a far sì che le persone che guardano le nostre immagini ne siano attratte, godano nel vederle.

Mettere il soggetto in un punto dell’inquadratura piuttosto che in un altro, spostare di un grado l’angolo di ripresa, includere o escludere un particolare nel fotogramma, sono scelte che possono fare la differenza tra una bella foto e una foto straordinaria.

E guarda caso, tutte le foto più straordinarie che conosco hanno caratteristiche ben precise rispetto al come sono state scattate.

Non intendo con quale sensore o con quale obiettivo, intendo che l’autore ha sempre tenuto conto di alcuni accorgimenti nel comporre quell’immagine, nel disporre gli elementi nel fotogramma, nel decidere che cosa includere nella foto e come farlo.

 

Se ti interessa scoprire quali sono questi accorgimenti, al workshop Shoot To Thrill il 14 e 15 maggio approfondiremo tutto questo, impareremo a mettere il turbo alle nostre immagini, per saper ritrarre nel modo più efficace qualunque soggetto.

 

Ti aspetto!

 

Simone

 

Tecnica Fotografica

SHOOT TO THRILL: COMPORRE COME I MAESTRI

05/05/2011
Simone Scurzoni
2 commenti ]

Shoot To Thrill: comporre come i maestri

Su FotografiaProfessionale.it ci occupiamo di postproduzione digitale, e di tutte le più moderne tecnologie in grado di aiutarci, oggi, a rendere straordinari i nostri scatti.

Allo stesso tempo, se da un lato il nostro sguardo è rivolto al presente e ancora di più al futuro, a tutte le innovazioni che giorno dopo giorno arrivano in campo fotografico, siamo altrettanto consapevoli di quanto sia importante osservare e studiare il lavoro di grandi maestri che, pur non avendo a disposizione le tecnologie di oggi, hanno saputo realizzare scatti che a distanza di anni continuano ad emozionarci.

Ecco un paio di esempi…

LEGGI TUTTO >>

Tecnica Fotografica

SHOOT TO THRILL, ULTIMI POSTI DISPONIBILI PER I WORKSHOP DI FOTOGRAFIAPROFESSIONALE

29/04/2011
Simone Poletti

Shoot to Thrill, ultimi posti disponibili per i workshop di FotografiaProfessionale

Mancano ormai solo due settimane alla seconda edizione di Shoot to Thrill, il nostro workshop sulla composizione fotografica e lo sviluppo del raw!

Sabato 14 e Domenica 15 maggio ci ritroveremo a Reggio Emilia, in piena Settimana Europea della Fotografia (manifestazione che riempie la città di mostre di fotografi internazionali ed eventi legati alla fotografia) per parlare di Composizione con un approccio unico e molto stimolante e di postproduzione partendo dallo sviluppo del raw con Lightroom.

Saranno due giorni fantastici, con me (Simone Poletti) e Simone Scurzoni, due giorni che vi coinvolgeranno in un processo creativo che partirà dal “pensare” l’immagine, fino alla finalizzazione del file corretto e pronto per la stampa. Il tutto al grido di “No Excuses” alla ricerca di immagini che colpiscano e lascino il segno.

Chi ha partecipato alla prima edizione è un testimone eccellente del livello di interazione e dei risultati ai quali può portare un weekend come questo, sentiamo alcuni commenti:

“Un parere sul workshop? Una scelta che va fatta senza pensarci su! Si tratta di una due giorni intensa, sì, ma dal clima che subito diventa familiare e rilassato (…) E’ un corso alla portata di tutte le tasche e di tutti i livelli, dai più esperti agli amatori del genere, da chi già conduce un’attività nel campo a chi si diletta nella fotografia per passione. (…) Un’esperienza che non dimenticherò. Mi sono trovata bene sia con gli insegnanti, preparati ma alla mano e sempre disponibili, che con gli altri iscritti.”

Gloria Soverini

 

“Workshop di fotografia serio e ben impostato, professionalità e chiarezza espositiva da parte dei docenti. Lo consiglierei sia al fotoamatore evoluto, sia al professionista che vuole perfezionare la propria tecnica di composizione e sviluppo RAW”

Marco Fardin

 

Ho cercato per anni un vero corso sulla composizione fotografica e finalmente l’ho trovato! Il workshop Shoot To Thrill è stato decisamente emozionante, interessante, stimolante e… professionale. Oltre che fare amicizia con un sacco di persone stupende sia dal punto di vista personale che legato alla passione/professione fotografica, ho trovato tre eccellenti professionisti dell’immagine. Pensate, sono tutti e tre italiani, sono tutti e tre dei fotografi “digitali”, sono tutti e tre Mac user e sono tutti e tre “Simone”. Usano sia Canon che Nikon e, si sa, non si può essere perfetti in tutto…”

Valerio Vannucci

 

Sono stati 2 giorni veramente profiqui in ogni suo aspetto.
Tecnicamente è il corso che cercavo che mi ha aperto nuove vedute su come comporre un’immagine allo scatto per poi intervenire in post produzione valorizzandola in ogni suo aspetto.
Corso reso estremamente piacevole per il bel gruppo dei partecipanti e per la vostra simpatia e professionalità. Mi viene da dire:a quando il prossimo?”

Luigi Bartolini

 

E sono solo una minima parte dei commenti dei partecipanti al workshop di gennaio.

Mancano due settimane a Shoot to Thrill, e i posti a disposizione sono ormai pochissimi, approfittatene ora!

 

Ci vediamo a Reggio Emilia, il 14 e 15 maggio!

 

Simone Poletti

 

.

Tecnica Fotografica

SHOOT TO THRILL: TORNA IL WORKSHOP DI FOTOGRAFIAPROFESSIONALE

29/03/2011
Simone Poletti

Shoot to Thrill: torna il workshop di FotografiaProfessionale

Dopo il grande successo di gennaio, ritornano a grande richiesta i workshop di FotografiaProfessionale!

La seconda edizione di Shoot to Thrill: Creare immagini emozionanti dalla composizione allo sviluppo digitale, ci riporterà nel mondo della composizione fotografica e dello sviluppo del RAW con Adobe Lightroom. Scopriremo insieme come creare immagini emozionanti, fotografie che colpiscono e attirano l’attenzione, scopriremo come svilupparle valorizzandone le caratteristiche peculiari e corrggendone le evntuali imperfezioni.

Sarà l’occasione per conoscerci di persona, per condividere esperienze e soprattutto per trasmettervi quelle conoscenze, quell’approccio al lavoro e quelle tecniche  che avete apprezzato fino ad oggi nei nostri video-corsi. Shoot to Thrill è FotografiaProfessionale dal vivo!

Shoot to Thrill si svolgerà a Reggio Emilia, il 14 e il 15 maggio, in concomitanza con la Settimana Europea della Fotografia. Sarà quindi l’occasione non solo per fotografare ed imparare insieme, ma anche, se possibile, per visitare insieme alcune delle mostre in programma.

Vi aspetto a Shoot to Thrill, ma affrettatevi, i posti disonibili sono limitati!

Simone Poletti

News ed Eventi
Nuovi arrivi in FotografiaProfessionale.it: benvenuta Ingrid!

INGRID IOTOVA

08/03/2011
Simone Poletti
2 commenti ]

Nuovi arrivi in FotografiaProfessionale.it: benvenuta Ingrid!

Come sapete FotografiaProfessionale.it è in costante evoluzione, continuiamo ogni giorno a lavorare per migliorare la qualità dei contenuti e dei corsi, e continuiamo anche a evolvere in meglio tutti gli strumenti e i diversi aspetti legati a FP sul web e non solo.

In quest’ottica, il team di FP è anch’esso in continua evoluzione, e oggi salutiamo l’inserimento di una nuova figura e di conseguenza l’ingresso di una nuova collaboratrice nella nostra squadra.

Ancor prima di iniziare ha stabilito un piccolo primato, infatti si tratta del primo membro del team di FP che non si chiama Simone!!! 🙂

LEGGI TUTTO >>

Tecnica Fotografica

SHOOT TO THRILL… C’HO LE PROVE!!! :)

25/01/2011
Simone Poletti
5 commenti ]

Shoot to Thrill… c’ho le prove!!! :)

Shoot to Thrill, il primo workshop di FotografiaProfessionale è stato un grande successo. Non solo perchè sono stati due giorni bellissimi, perchè abbiamo conosciuto un sacco di fotografi con buone idee e volgia di imparare, non solo perchè abbiamo conosciuto persone splendide e condiviso con loro un’esperienza molto bella. Anche per questo, certo, ma soprattutto perché siamo riusciti a trasferire le nostre conoscenze e la nostra passione ai partecipanti e i risultati lo dimostrano.

 

Si può colpire ed emozionare fotografando soggetti “normali”, la composizione e la post-produzione possono contribuire ad ottenere scatti che lasciano il segno, attraenti per l’occhio e per il cervello. Abbiamo le prove, e ora ve le facciamo vedere.

 

LEGGI TUTTO >>