Recensioni
Da fotografo a fotografo: cosa ne penso della Fuji XT-3

FOTO DI NICOLA MONTANARI

12/12/2018
Nicola Montanari

Da fotografo a fotografo: cosa ne penso della Fuji XT-3

Se da questa recensione ti aspetti la solita valanga di dati tecnici, comparative coi precedenti modelli, dibattiti sulla tenuta agli alti ISO o quant’altro… Non è questo che stai per leggere 🙂

Questa mia personalissima recensione si basa puramente sull’esperienza sul campo fatta con la nuova Fuji XT-3.

 Sono un fotografo professionista specializzato in Ritratto e Fashion, poco avvezzo ai fronzoli delle macchine fotografiche, ma molto attento ad alcune caratteristiche per me essenziali.

 

Premetto di essere un fan Fuji e di essere stato un fruitore delle loro macchine per circa 4/5 anni, ma di essere passato ad altro sistema ad inizio primavera di quest’anno. La mia scelta non è stata motivata dalla mancanza di qualità del sistema Fuji, bensì da quello che è stato da sempre il tallone d’Achille del brand: il tethering con Capture One, unico software veramente professionale per l’acquisizione diretta dell’immagine, di cui nel mio lavoro in studio abuso quotidianamente.

Come probabilmente avrai già letto da altre parti, finalmente Capture One supporta Fujifilm, cosa che mi ha stimolato ad affrontare questa recensione con grande curiosità 🙂

In sei punti ti racconterò la mia esperienza con la new entry di casa Fujifilm 😉

 

1. IL CORPO MACCHINA

Chi già possiede o ha posseduto la XT-2, troverà subito feeling con questa nuova versione, a cui sono state apportate poche ma apprezzabili modifiche: un grip leggermente più profondo e deal modificati e più “precisi”, sono sostanzialmente le differenze che ho riscontrato rispetto alla XT-2.

LEGGI TUTTO >>