Fotografia
Da reflex a mirrorless: sì o no?

DA REFLEX A MIRRORLESS: Sì O NO?

13/03/2017
Simone Conti

Da reflex a mirrorless: sì o no?

«Vale la pena che venda tutto il mio corredo reflex e passi completamente a mirrorless? Le mirrorless sono allo stesso livello di prestazioni e qualità delle reflex?».

 

Questo è stato decisamente l’interrogativo che mi sono sentito rivolgere più spesso l’anno scorso: il 2016 ha portato di nuovo molti cambiamenti nel mercato fotografico e i numeri relativi agli acquisti delle macchine senza specchio hanno fatto sì che diverse persone si interessassero al mondo delle mirrorless.

Nell’articolo in cui ti ho parlato della Fuji X-Pro2, ho introdotto la questione,

Adesso è venuto il momento di dirti come la penso!

 

Il segmento delle mirrorless è dominato da Fuji e Sony e la cosa non dovrebbe sorprendere affatto: la qualità del “prodotto finito” che questi 2 brand consentono di ottenere ad un fotografo professionista o amatore è decisamente schiacciante rispetto a qualsiasi altro ottenibile con macchine di questo segmento, marchiate diversamente.

Sicuramente essere arrivati a una situazione di questo tipo è sinonimo del fatto che ormai il mercato ha “digerito” il concetto delle mirrorless e che comincia a diventare maturo; in una situazione di questo tipo è infatti un classico che si vada verso la polarizzazione tra 2 sole alternative (pensa al dualismo Canon-Nikon, Apple-Samsung, CocaCola-Pepsi, …).

Anche se in Italia sembra inoltre che ci sia vero e proprio fuji fuji in direzione delle mirrorless con la “J”, è difficile decidere quale sia la scelta migliore.

E probabilmente non va nemmeno fatto perché, ad un certo livello, ci sono troppe variabili (anche non tecniche) che fanno pendere la decisione da una parte o dall’altra.

Io stesso, simpatizzando maggiormente per Fuji, ammetto che non potrei sostenere soltanto tecnicamente la mia predilezione.

Ma veniamo al nocciolo della questione…

Allora, vale la pena liberarsi del proprio corredo reflex per passare a mirrorless?
Sei sicuro di voler sapere cosa penso?

Ok. Te lo dico!

La mia sincera risposta a questa domanda è un sonoro, deciso, sicuro e motivato:

«Onestamente, non ti so rispondere!»

Stai ancora leggendo o sei andato via?

Lasciami spiegare…

È un po’ come con le automobili: ha più senso comprare una supercar a benzina tipo una BMW M5 oppure un’alternativa altrettanto performante ma elettrica, tipo una Tesla P100D?

La risposta assoluta non c’è perché, pur essendo 2 alternative che permettono la stessa cosa – portarti dal punto A al punto B moooooooolto velocemente, ci arrivano in 2 modi talmente diversi che la “battaglia” si sposta fuori dal campo della QUALITÀ del risultato.

Ad esempio la sensazione e la musicalità che il motore V8 a benzina di una BMW M5 può regalare non possono essere paragonate con la silenziosa e scattante potenza innovativa di un motore elettrico.

Sicuramente ci sarebbero persone che sosterrebbero fino alla morte l’una o l’altra auto, senza che questo c’entri nulla con lo spostarsi da A a B…

Queste 2 auto sono rivolte agli amanti della velocità che le supercar offrono, ma una Tesla P100D non sarà mai un’alternativa per un appassionato BMW M5, e ovviamente viceversa, perché gli uni e gli altri cercano cose diverse dal momento che vogliono le 2 auto per cose diverse.

Una non è un’alternativa all’altra SE NON SI INSERISCE IL RAGIONAMENTO IN UN CONTESTO.

 

È la stessa cosa con la domanda «Le mirrorless sono allo stesso livello di prestazioni e qualità delle reflex?»

Sicuramente si possono fare foto fantastiche con entrambe le tipologie.
Sicuramente entrambe possono (e sono) usate per lavorare professionalmente.
Ma ragionare l’alternativa non ha senso se non inseriamo il paragone all’interno di un contesto.

Il livello di sofisticazione e prestazioni di una qualsiasi macchina fotografica moderna (reflex, mirrorless, micro 4/3, APS-C, Full Frame o Medio Formato che sia!) supera così abbondantemente le necessità e le capacità di tutto quello che ci sta dietro da non dover minimamente entrare nell’equazione che porta alla decisione di acquisto.

Semplicemente le reflex sono un’alternativa migliore in determinati contesti, mentre le mirrorless lo sono in altri.

E c’è una ragione molto semplice…

Le strategie di progettazione dei produttori di mirrorless non sono finalizzate ad essere “migliori” rispetto alle reflex, ma semplicemente ad essere “diversi”.

Ogni esperto di Marketing sa che per prendere un mercato deve proporre qualcosa di diverso, andando proprio ad “attaccare” ciò in cui, chi domina quel mercato, è debole.
E sappiamo entrambi che in queste aziende i ragionamenti di marketing e quant’altro sono di altissimo livello, ed è proprio quello che stanno facendo ad esempio Fuji e Sony.
Pertanto oggi le mirrorless sono una VALIDISSIMA ALTERNATIVA in DETERMINATI CONTESTI, ma non in altri dove le reflex SONO ANCORA SUPERIORI e quindi una scelta migliore.

 

Allora spostiamo il focus verso qualcosa di più utile e produttivo.

Faccio io a te una domanda:
in quali ambiti specifici pensi che una mirrorless sia meglio di una reflex e viceversa?

Scrivimelo qui sotto nei commenti, arricchiamo e rendiamo più produttivo il discorso!

Buone foto!

Simone Conti

 

Banner ACCADEMIA big 2017