Tecnica Fotografica
È un po come andare dal medico…

È COME ANDARE DAL MEDICO… POSOLOGIA!

12/11/2013
Simone Conti
9 commenti ]

È un po come andare dal medico…

Alla fine, quando la visita termina, spesso segue la prescrizione! Si tratta di medicinali. In molti casi sono poco piacevoli da assumere, ma servono a farci stare meglio e tutti hanno una loro modalità di assunzione. Per questa ragione esiste la posologia: è necessario sapere quantità, tempi, modi, orari.

Ecco, recentemente mi sono soffermato a pensare che, in determinate situazioni, chi sta davanti all’obiettivo ha bisogno di una “ricetta medica”, di una prescrizione… con la sua posologia!

Ovviamente non sto parlando di modelle e modelli professionisti, ma di tutta quella folta schiera di persone che capita di ritrarre per diletto o per lavoro, ma non trovandosi a proprio agio con una fotocamera puntata in viso, sono impacciati, imbarazzati e rigidi al momento di essere ritratti.

Con questo articolo vorrei chiederti un aiuto come ho già fatto in passato! 🙂

Vorrei esporti un’idea che mi è balenata in testa e aggiungerla a tutti gli altri feedback che ho già ricevuto a “viva voce”.

Quando si parla di ritratto mi capita spessissimo di dirlo (se hai già acquistato il mio video-workshop “Consigli Luminosi per Ritratti Illuminanti” lo sai bene), ma ripeterlo non è mai sufficiente: buona parte della riuscita di un ritratto è la capacità di saper interagire e mettere a proprio agio il soggetto. Creare un rapporto.

Certo, con la postproduzione si possono sistemare e esaltare oltre che migliorare molti dettagli… basta chiedere a Simone Poletti o riguardare il suo video-corso “Tecniche Avanzate per il Ritocco del Ritratto 3”! 🙂 Sfortunatamente non è sufficiente! Cambiare la posizione e “l’atteggiamento” di una modella in fase di postproduzione è decisamente arduo, sicuramente laborioso… a volte impossibile!

Per ottenere un ottimo ritratto sono necessari un buon uso della luce, una postproduzione eccellente e un buon rapporto con il soggetto.

E se non bastasse? Se la persona da ritrarre fosse comunque impacciata e non sapesse dove mettere le mani? Come tenere braccia o gambe? Se guardare in macchina o altrove?

A volte può essere necessaria una “prescrizione medica” per far “stare meglio” il nostro soggetto. In questi casi è compito tuo, del fotografo, fornire un minimo di direttive e suggerire una posa… occorre somministrare la medicina con la sua posologia! 😀

Ecco che entra in gioco il tuo parere! Visto che spesso mi vengono chiesti suggerimenti e idee in questo senso, dagli amici, durante i workshop e nelle situazioni più impensabili, ho pensato di mettere insieme un piccolo campionario di pose, un piccolo “Breviario di Posologia”.

Cosa ne dici? Pensi anche tu che potrebbe essere un argomento utile e interessante da approfondire?

Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto per favore!

Ciao, a presto e buone foto

Simone Conti