Fotografia
Prospettive differenti in fotografia: Italia vs Resto del Mondo

LUNGA ESPOSIZIONE DI 6 MINUTI CREATA DA 4 FOTOGRAFIE ANALOGICHE IN BIANCO E NERO

11/08/2016
Simone Conti
9 commenti ]

Prospettive differenti in fotografia: Italia vs Resto del Mondo

Oggi vorrei condividere alcune riflessioni che mi è capitato di fare nei giorni passati. Si tratta di un argomento molto ampio e che si può applicare a differenti ambiti della vita. La fotografia è uno di questi! Se ti va vorrei che mi aiutassi ad approfondire fornendo una tua impressione, un commento, per capire quale sia la tua visione… che tu sia d’accordo oppure no poco importa! Ovviamente ha a che fare con la fotografia… e non solo!

Come probabilmente sai è un po’ di tempo che nella mia vita ho interazioni sia con persone, luoghi e atteggiamenti tipicamente italiani che con l’esatto equivalente negli USA. Ho sempre notato una certa differenza tra i “due mondi”. Alle volte le differenze sono a favore dell’uno, a volte a favore dell’altro. Ci sono alcune cose che sono oggettivamente facili da comparare come ad esempio la pizza, i pancakes, il costo della benzina o l’abilità media di ottenere una corretta cottura al dente della pasta. Lascio a te indovinare dove ognuna di queste cose esprima il suo meglio. Negli USA? In Italia? Credo che sia oggettivamente facile da intuire anche se non hai esperienze di viaggio negli Stati Uniti. Ci sono cose invece che è più difficile ponderare perché mancano dei riferimenti oggettivi oppure dei termini di paragone. Quando non si può fare un paragone diretto tra due cose subentra il gusto personale e, ovviamente, è soggetto a una “distorsione” naturalmente imposta proprio da chi osserva e giudica.

Ti serve un esempio? Vuoi che vada un po’ più nel concreto? Pronto! Ho un esempio…

Pensa ad un esame universitario. È più complesso sostenerlo in Italia o in USA? Già se consideri un esame di legge il confronto è quasi impossibile perché, ovviamente, la materia anche se incentrata sulla stessa area di competenza, tratta di concetti differenti perché i due sistemi legali sono profondamente diversi. Forse è più facile fare un confronto con materie scientifiche come la biologia o l’ingegneria, ma anche in quel caso tanto dipende dal corso di laurea, dal programma specifico e dagli insegnanti. Non è semplice, insomma.

La mia sensazione è sempre stata che in USA (e non solo…), o meglio, in California ci sia maggiore disponibilità verso il nuovo, maggiore propensione verso lo studio e, in generale, maggiore curiosità, voglia di scoprire e disponibilità ad interagire.

Come faccio a dire questo? Ho degli esempi pratici a supporto? Vediamo…

Se sei appassionato di fotografia come me, probabilmente oltre a FotografiaProfessionale segui altri blog, altri siti. Molto spesso c’è una largo divario tra il numero di commenti e interazioni, anche tra argomenti molto simili, tra l’Italia e l’estero. Per quanto mi è dato capire io, tu insieme a tutti gli altri utenti Italiani, siamo mediamente molto pigri: commentiamo e interagiamo poco, dimostriamo poca curiosità e interesse. Leggiamo, interpretiamo e ci teniamo le nostre convinzioni… senza fare ulteriori domande. Magari ci lamentiamo o sogghigniamo con l’amico o chi ci è vicino. Non so se sia più paura del giudizio altrui, timore del confronto, oppure vera e propria carenza di interesse. Io propendo più per la prima.

Qui sul blog di FotografiaProfessionale lo vediamo spesso: occorre un “coraggioso” che dia inizio ai commenti perché uno sparuto gruppo di altri segua “in cordata”. Su Facebook è diverso: i “vendicatori da tastiera” sono ovunque e il “trolleggiare” è all’ordine del giorno. In generale è difficile instaurare un dialogo vero. L’utente Italiano si limita a leggere e… a lamentarsi. L’utente al di fuori dell’Italia generalmente legge, interagisce, propone… è positivo.

Non sempre è così! Ci sono articoli che attirano naturalmente l’attenzione… un po’ come le riviste di gossip sotto l’ombrellone!

Cosa ne pensi tu? Scrivilo nei commenti! (appunto!)

In definitiva però è possibile fare un raffronto vero solo se il campione di lettori è identico o almeno molto simile, se la sfera di interesse è la medesima e se il tema, l’argomento, è sostanzialmente lo stesso. Per quanto la sfida possa sembrare ardua, ti assicuro che si può fare… perché come probabilmente sai, sono una scimmia curiosa e… di conseguenza, l’ho fatto!

Cosa succede se prendi un articolo che tratta un argomento molto di nicchia (ma poi nemmeno tanto) riguardo alla fotografia da FotografiaProfessionale e lo pubblichi su un blog che, per utenza, dimensione (con i dovuti rapporti) e frequentazione è (per vari aspetti) simile ma si rivolge a un’utenza internazionale?

Beh… facciamo una prova! Ti va di scoprirlo da solo? Ti senti sufficientemente curioso?

Ecco il link a un mio recente articolo apparso su FotografiaProfessionale: “Bianco e Nero in Technicolor”

Ecco il link allo stesso articolo (quasi identico) apparso pochi giorni fa su Photography Life: “Technicolor Black & White”

Cosa ne pensi? Hai dato uno sguardo ai commenti? Trovi delle differenze?

Sono curioso di leggere le tue riflessioni riguardo alle differenti prospettive (nel complesso, commenti inclusi) che i due articoli chiaramente evidenziano!

Fammi sapere… per favore, aiutami a soddisfare la mia curiosità condividendo qui sotto nei commenti il tuo modo di vedere…

Italia vs Resto del Mondo… quali sono le differenze di approccio?

Simone Conti

 

P.S.: Se poi sei la tua curiosità si rivolge anche all’imparare nuove cose o ad approfondire meglio ciò che già conosci… ricorda che ancora per un po’ c’è una gigantesca promozione su tutti i nostri prodotti!

"Summer Sale 2016" - La Promo Estiva di FotografiaProfessionale!
“Summer Sale 2016” – La Promo Estiva di FotografiaProfessionale!
in questo articolo si parla di...

, , ,